Gli acronimi nel mondo del poker abbondano e ogni volta che se ne vede uno l’attenzione, ricade sul significato.

Per quanto riguarda l’ETOP ovvero European Tournament of Poker è doveroso andare a vedere bene di cosa si tratta, perché è un nuovo progetto che ha tutte le “carte in regola” per stravolgere gli attuali scenari.

ETOP, il cui progetto e logo sono stati registrati da un player italiano, si proietta nel mercato italiano ed europeo, come un format particolarmente innovativo sia per tipologia di torneo che per struttura. La direzione del circuito, dopo un grande lavoro di ricezione feedback da parte di giocatori italiani ed europei, ha cercato di raccogliere i principali punti focali, cercando di condensarli in una formula totalmente innovativa.

Abbiamo cercato di recuperare maggiori informazioni dal responsabile del circuito, ma per il momento c’è silenzio da parte della direzione, riuscendo a ottenere un’esclusiva d’intervista che vi proporremo nei prossimi giorni, quando sarà reso pubblico il programma 2016-2017 del circuito.

Alcuni post su facebook ci forniscono comunque delle indicazioni. Saranno sicuramente torneifreezout, aspetto da più parti richiesto, per far tornare il poker alla sua antica essenza, riprendendo e aumentando il lato tecnico, anche se su questo punto ci saranno innovazioni importanti con ETOP LAST CHANCE tutto da scoprire.

Probabilmente questi eventi conterranno anche modifiche inerenti al tempo a disposizione per compiere l’azione di gioco, altra indicazione considerata necessaria, visti spesso i tempi biblici che i giocatori si prendendo, anche nelle fasi iniziali del torneo stesso. Questo, tra l’altro, avvicinerà ancor di più i giocatori dell’online, che spesso disertano eventi live, per le troppe pause a cui non sono abituati.

Ma la novità più grande si annuncia quella delle strutture di gioco e di come gli eventi saranno svolti.

L’unica indiscrezione che siamo riusciti ad avere, è stata quella che riguarda le spese accessorie, che i giocatori, soprattutto chi non gioca a Poker per professione, devono sostenere per partecipare a eventi nei principali casinò italiani ed europei.

Viaggi, pernottamenti, pasti e spese varie in un fine settimana di un evento, possono spesso far raddoppiare o triplicare gli importi necessari per partecipare, senza contare rebuy e reentry, che spesso quasi si è costretti a fare, per tentare di arrivare a un’ITM che almeno permetta di recuperare le spese.

ETOP si prefigge, con la nuova formula di migliorare tutto questo, permettendo a tutti i giocatori con soli 70 euro di poter aspirare a partecipare a un torneo con un montepremi importante. La formula prevederà inoltre (proprio per permettere a tutti di recuperare spese extra), lo svolgimento di uno straordinario FREEROLL, il cui ticket tutti i giocatori (da tutta europa) potranno guadagnare durante eventi di qualificazione a costo zero.

E sarà un FREEROLL dal montepremi inaspettato.

Per soddisfare poi anche i giocatori più esigenti e in cerca di ricchi premi, ci sarà anche un evento in cui sarà premiato solo il final table, con un payout molto importante e tanti satelliti per potersi qualificare.

Restate quindi con le antenne alzate per avere in anteprima tutte le notizie sul circuito ETOP.

V’indichiamo l’indirizzo email che ci è stato fornito e a cui le associazioni sportive possono scrivere per proporsi come partner del circuito. Per proporsi come sede per ospitare gli eventi dell’ETOP CIRCUIT  le Associazioni Sportive possono scrivere a:

circoli@etopcircuit.com

Soltanto UNA ASD in ogni regione italiana verrà prescelta per essere protagonista di questo nuovo progetto.

cropped-etop-logo-ufficiale.jpg

Leave a Comment